Come usare l’intenzione subconscia

Come usare l’intenzione subconscia

Questo post è tratto dal programma audio esclusivo di Irene Menis Conosci e usa il tuo subconscio, prodotto e realizzato da Area51 Publishing. In Conosci e usa il tuo subconscio, Irene Menis ci accompagna in un viaggio dal noto all’ignoto. Un viaggio che ha come scopo esplorare le enormi potenzialità della mente subconscia. L’autrice ha una laurea in fisica e per oltre dodici anni si è dedicata proprio a questa branca della scienza, in particolare alle esplorazioni spaziali. Partendo dal rigore del metodo scientifico, il racconto si snoda tra varie discipline, come la cosmologia, la meccanica quantistica, la biologia, le neuroscienze e tanto altro ancora: una staffetta tra gli interrogativi di questa epoca affascinante in cui abbiamo il privilegio di vivere. Questo percorso ci porterà a riconoscere e a usare le risorse di cui ciascuno di noi già dispone, per trovare la propria unicità e la propria realizzazione personale. Il principale di questi strumenti è la nostra potentissima mente subconscia, assieme al potere della nostra intenzione. Il subconscio può diventare un alleato straordinario per la nostra realizzazione, se impariamo a dialogare con lui.

Intenzione, il seme di una nuova realtà

È realmente possibile esplorare e manifestare la propria unicità, espandendo le percezioni e la sensibilità e sentendosi più connessi con gli altri e con l’ambiente.
È possibile fare tutto questo attraverso l’intenzione. La definizione di intenzione è molto articolata, ma può essere concepita come un impulso consapevole all’interno del quale è già presente il seme di una nuova realtà. È un pensiero che si riempie di tutto il suo potere quando si concretizza attraverso una carica emozionale: pensiero + emozione = intenzione. Quando siamo connessi con l’intenzione il nostro pensiero è pensato così tanto intensamente da essere consolidato e da portarci all’azione. Ci sono delle esperienze semplici che è possibile fare deliberatamente per esplorare le terre dimenticate del proprio subconscio attraverso l’intenzione.

Prima esperienza con l’intenzione: il regalo da scartare

La prima esperienza con l’intenzione che ti propongo è quella di esplorare l’infinito interiore con l’intenzione del regalo da scartare. Questa esperienza consiste nell’andare a cercare i doni che il nostro subconscio ha già in serbo per noi, ma che non abbiamo ancora scartato. Pensiamo ai bambini, che sono felici con pochissimo, a loro basta un sorriso, essere circondati da persone che amano. I bambini nascono perfetti, si lasciano stupire dalle esperienze, dalle cose più semplici.
Crescendo, questa capacità meravigliosa tende a perdersi. Tendiamo a farci rinchiudere nella gabbietta dei voti, dei compiti, delle costrizioni. I bambini vivono come ingiustizie tutta questa serie di condizionamenti che la società impone loro. Tuttavia, qualcosa di quella saggezza, di quella sapienza naturale primitiva deve essere rimasta da qualche parte nel subconscio, non utilizzata. La proposta è dunque quella di concedersi l’imprevedibilità, lasciarsi stupire con l’intenzione ferma di scoprire quella naturalezza che ci rende unici, indispensabili e insostituibili. Molte persone apprezzano questo come un grande dono, magari come la cosa più bella che potevano aspettarsi in quella giornata.
Cerchiamo quindi di fare qualcosa di diverso ogni giorno, una cosa sola, e lasciamoci stupire. Facciamolo con l’intenzione di scoprire quali programmi inutilizzati ci sono nel nostro subconscio che ci possono aprire delle nuove possibilità verso la nostra unicità, ci possono aiutare a espandere i nostri confini. Si tratta di fare cose molto semplici, come camminare all’indietro, di dire no a cose a cui abbiamo sempre detto sì, o viceversa, possiamo andare a comprare in un posto nuovo, cambiare mezzo di trasporto, eccetera.
Nel fare questo, ascoltiamo le nostre sensazioni, possiamo ad esempio tenere un diario in cui raccontiamo cosa abbiamo fatto di nuovo e come ci siamo sentiti.

Seconda esperienza con l’intenzione: l'intervista


La seconda esperienza con l’intenzione che ti propongo è quella di esplorare le nostre relazioni con l’intenzione dell’intervista.
È molto istruttivo e balsamico scoprire la propria unicità attraverso le relazioni, mantenendo un’intenzione neutrale aperta curiosa nei confronti degli altri. Possiamo chiedere alle persone cosa pensano di noi. Magari possiamo cominciare con le persone a noi più vicine, per poi allargare il raggio della scoperta. Questo esercizio offre la possibilità di scoprire delle cose meravigliose su di noi che le nostre credenze limitanti ci impedivano di percepire. Possiamo ad esempio scoprire che abbiamo un sorriso che comunica positività o che siamo bravi a spiegare in modo chiaro delle cose. Magari scopriremmo dei talenti che non sospettavamo di avere e che quindi non sfruttavamo abbastanza e potremmo quindi arricchirci semplicemente diventando consapevoli delle ricchezze che possediamo già. Se ci sentiamo pronti, possiamo chiedere a quelle stesse persone di dirci qualcosa di noi che invece le mette a disagio, nella consapevolezza che qualsiasi cosa dicano sarà la loro percezione di noi, ovvero ciò che l’altro riceve filtrato dalla sua personalità, dal suo sistema di credenze, dai suoi condizionamenti MIR, e non la verità assoluta. Se però le sue parole hanno una risonanza in noi possiamo usare quel piccolo semino per evolvere quel tratto della nostra personalità che crea disagio a noi stessi, accogliendo questa nuova consapevolezza come un dono. Possiamo quindi segnarci nel diario a chi l’abbiamo chiesto e che dono abbiamo ricevuto, sentendoci grati per questo.




Scopri il programma audio di Irene Menis


CONOSCI E USA IL TUO SUBCONSCIO
con il metodo scientifico, oltre i limiti della scienza

Costituisce una vera e propria guida ed esperienza pratica per conoscere e usare il subconscio, curata da Irene Menis, scienziata e istruttrice certificata PSYCH-K®.
Con questo programma audio imparerai a riconoscere e a usare le risorse di cui ciascuno di noi già dispone, per trovare la tua unicità e la tua realizzazione personale.

Il programma contiene:
. più di 3 ore di audio dell'autrice
. 8 tracce mp3 di audio
. 10 esercizi pratici da ascoltare e ripetere

Oltre all'audio il programma contiene:
. Sintesi del programma in elegante pdf
. Schemi modello ed esercizi in formato pdf da scaricare e compilare per l'esecuzione esatta del programma
. Sintesi delle metodologie proposte
. Bibliografia di approfondimento con testi essenziali per la tua crescita personale
. Biografia e contatti dell'autrice Irene Menis
. + 3 extra bonus (audio + pdf)

SCOPRI TUTTO SUL PROGRAMMA: CLICCA QUI


Chi è Irene Menis

Irene Menis (1971) è istruttrice e facilitatrice di PSYCH-K® e PER-K®. Dopo 12 anni nel campo della ricerca per il settore dell’esplorazione spaziale, Irene decide di licenziarsi per dare una svolta alla sua vita. “Ci sono cose più interessanti da scoprire sulla Terra che su Marte!”. Alleggerita di quell’approccio scientifico rigoroso che aveva caratterizzato la sua formazione e la sua carriera, ha deciso di sperimentare su di sé tutto quello che la scienza ancora non è riuscita a spiegare. Ha frequentato il corso base di PSYCH-K® nel 2008 e ne ha avuto un beneficio immediato. Nel 2009 ha frequentato il corso Avanzato e PRO. Nel 2011 ha partecipato al Divine Integration Retreat e lì ha preso consapevolezza di quale sarebbe stato il prossimo passo: diventare istruttrice di PSYCH-K®. Nell’aprile 2012 è andata negli Stati Uniti per seguire la formazione e diventare Istruttrice del Corso Base e nell’ottobre dello stesso anno Istruttrice di PER-K®. Infine, sempre nell’ottobre 2012 ha frequentato il Programma di PSYCH-K® per la Salute ed il Benessere, completando così la sua formazione. Attualmente, è una dei 4 istruttori italiani certificati per l’insegnamento di PSYCH-K® e l’unica certificata per l’insegnamento di PER-K®, l’applicazione di PSYCH-K® per creare sviluppo d’impresa sostenibile. Esercita principalmente come Istruttrice di PSYCH-K® e PER-K®, come divulgatrice scientifica e come consulente individuale e aziendale.
Se vuoi contattare Irene
Sito internet: www.irenemenis.it
Mail: menisirene@gmail.com