Lo zucchero danneggia il cervello?

Lo zucchero danneggia il cervello?

SCARICA SUBITO GRATIS DUE AUDIO ESCLUSIVI DI CRESCITA PERSONALE!

SCOPRI RADIO AREA51 PUBLISHING: LA PRIMA RADIO INTERAMENTE DEDICATA ALLA TUA CRESCITA PERSONALE
IMPARA A USARE AL MEGLIO IL TUO CERVELLO

Autore del post: Paul L. Green

Se mangiamo o beviamo un prodotto carico di zucchero, le nostre papille gustative e il cervello istantaneamente ne riconoscono la dolcezza. Per molti di noi lo zucchero è un vero e proprio piacere!
Sfortunatamente, se non ci controlliamo e mangiamo sempre cibi ricchi di zucchero, la nostra salute ne soffrirà, compresa la salute del nostro cervello.
Nel momento in cui le papille gustative riconoscono la dolcezza, viene inviato un segnale al cervello. I percorsi di ricompensa nel cervello si illuminano, innescando il rilascio di dopamina – gli ormoni della felicità. Ecco perché ti senti bene quando mangi qualcosa di dolce.
Il problema è che se continui a mangiare cibi zuccherati, il sistema di ricompensa del tuo cervello resterà cronicamente attivato. Questo ti mette a rischio di continuare a desiderare questi tipi di cibi il più spesso possibile. Di colpo hai voglia di zucchero: si tratta di una vera e propria dipendenza! Se non controlli il consumo di zucchero, puoi letteralmente sviluppare una dipendenza da zucchero e inizierai a cedere a tutte le tue voglie.
Purtroppo, come ha affermato la neuroscienziata Nicole Avena, un sistema di ricompensa troppo stimolato del cervello innescherà l'insorgenza di diverse reazioni avverse nel cervello e nel corpo.

LO ZUCCHERO E I NEUROTRASMETTITORI DEL TUO CERVELLO

Mangiare cibi zuccherati ti può portare a sperimentare un “crollo” di zucchero. Poco dopo aver mangiato zucchero, potresti sentire una scarica di energia, e subito dopo si verifica il “crollo”. Questo “crollo” si verifica a causa, letteralmente, del crollo dei livelli di zucchero nel sangue. Ciò è dovuto al rapido e imponente rilascio di insulina, che è l’ormone rilasciato dal tuo corpo per “proteggersi” dall’eccessivo afflusso di zucchero e riequilibrare i valori di zucchero nel sangue.
Questo “crollo” di zucchero si manifesta sotto forma di nebbia cerebrale, irritabilità, affaticamento e cambiamento di umore. Una volta che i livelli di glucosio nel tuo corpo si abbassano, puoi sentirti lunatico, depresso e ansioso. Potresti anche sentirti improvvisamente molto stanco.
Parte del motivo per cui si verifica questa reazione negativa è perché lo zucchero influenza negativamente i neurotrasmettitori del cervello. Come abbiamo detto lo zucchero rilascia dopamina, ma l'eccessivo consumo di zucchero rilascia un altro ormone, la serotonina che finisce con il produrre in modo eccessivo. Una volta che questo ormone si esaurisce, anche il tuo umore felice si esaurisce.
Le tue prelibatezze zuccherose possono farti girare in un circolo vizioso, per cui semplicemente bramerai nuovo zucchero per migliorare ancora una volta il tuo umore.

LO ZUCCHERO AUMENTA IL RISCHIO DI DECLINO COGNITIVO

Gli studi dimostrano che un consumo eccessivo di zucchero rallenta il cervello e influenza negativamente la memoria e l’apprendimento.
Il consumo eccessivo di zucchero porta allo sviluppo della resistenza all’insulina. Questo porta a problemi di regolazione dello zucchero nel sangue e aumenta il rischio di sviluppare il diabete.
L'insulina svolge un ruolo cruciale nel rafforzare le connessioni sinaptiche tra le cellule cerebrali. Queste connessioni sono fondamentali per una migliore comunicazione tra i neurotrasmettitori e per la memoria.
Una volta che la produzione di insulina diminuisce, anche i processi cognitivi ne possono soffrire. Le prove indicano chiaramente che il cervello è una delle principali vittime dell’elevato consumo di zucchero.

LO ZUCCHERO PUÒ DIVENTARE UNA DROGA

Quando consumi zucchero, la corteccia prefrontale si attiva e vengono rilasciati ormoni del benessere come la dopamina. Questo processo invia un segnale al tuo cervello e imprime in esso il ricordo di questa grande sensazione. A quel punto, ne vuoi ancora, e poi ancora, e poi ancora di più. Come con qualsiasi dipendenza, è così che si inizia. È un “desiderio di più”.
Lo zucchero attiva anche il nucleo accumbens del cervello, che è il centro del piacere. Se è inattivo, la persona può sviluppare depressione, ma se è iperattivo, iperstimolato, per esempio con l’elevato consumo di zucchero, allora inizia il ciclo del “voglio di più” e della dipendenza.
Quando si verifica questo ciclo, il segnale inviato al centro del piacere diventa più debole. Questa inibizione ti fa consumare ancora più zucchero: ci vuole sempre più zucchero per raggiungere i livelli precedenti di benessere e felicità. Come puoi notare, in questo modo il consumo di zucchero non riempie più il vuoto di una volta, e più viene consumato, più sorgono problemi di salute.
Il motivo per cui diventa una dipendenza malsana è perché i cibi zuccherati portano il cervello a creare un percorso che diventa facile da attivare. Questo percorso, o circuito, diventa una sorta di scorciatoia per provare sensazioni piacevoli. Ecco l’inganno dello zucchero. Perché, sfortunatamente, questo circuito alla fine diventerà il percorso predefinito del cervello e si tradurrà in dipendenza.

Il consumo cronico di alimenti a base di zucchero può anche arrivare a non riconoscere i segnali che ti indicano che dovresti smettere di mangiare. Lo zucchero attenua i segnali che il cervello ti invia per mantenere te e il tuo corpo sani. Ciò è in parte dovuto al fatto che un consumo eccessivo di zucchero porta alla riduzione dell'ossitocina, ormone che svolge fra le altre cose un ruolo importante nella prevenzione degli attacchi di fame.
Non dimenticarlo, perciò: l’elevato consumo di zucchero innesca un circolo vizioso di dipendenza che mette a rischio la salute del tuo cervello.
Più zucchero mangi, più ne desideri mangiare, e più ne mangi più danneggi la salute del tuo cervello.

ULTIMI POST PUBBLICATI

IL CELLULARE DANNEGGIA IL CERVELLO?
IMPARA A RICONOSCERE I MECCANISMI DELLO STRESS
INDIVIDUA I SEGNALI DELL'AFFATICAMENTO MENTALE
IL SONNO RIPULISCE IL CERVELLO
IL SILENZIO COME TERAPIA
MINDFULNESS E CONCENTRAZIONE (2)
MINDFULNESS E CONCENTRAZIONE (1)

IMPARA A USARE AL MEGLIO IL TUO CERVELLO

SCARICA SUBITO GRATIS DUE AUDIO ESCLUSIVI DI CRESCITA PERSONALE!

SCOPRI RADIO AREA51 PUBLISHING: LA PRIMA RADIO INTERAMENTE DEDICATA ALLA TUA CRESCITA PERSONALE