Reiki: cosa è, quando è nato e come puoi usarlo

Reiki: cosa è, quando è nato e come puoi usarlo

SCOPRI IL NUOVO CORSO CRYSTAL REIKI

SCARICA LA APP DI AREA51 PUBLISHING PER DISPOSITIVI APPLE

SCARICA LA APP DI AREA51 PUBLISHING PER DISPOSITIVI ANDROID


Il Reiki è un sistema di benessere energetico attraverso l’imposizione delle mani e la canalizzazione dell’energia positiva verso il proprio obiettivo.
Come disciplina non codificata ha probabilmente migliaia di anni. Si crede, infatti, che la tecnica fosse usata inizialmente dai monaci buddisti tibetani e fu riscoperta nell’Ottocento da Mikao Usui.

Le origini del Reiki
Mikao Usui non era un dottore in senso stretto, ma la vastità della sua cultura lo fece riconoscere come tale a livello onorifico: era un grande esperto di filosofia, psicologia, teologia, aveva buone cognizioni di medicina e di pratiche di guarigione. 
Dopo alcuni altri anni di studio, sentì di essere giunto a una comprensione e che, per andare oltre, gli sarebbe servita una profonda meditazione. Dichiarò ai monaci del monastero la sua intenzione di digiunare e di meditare per ventuno giorni su una montagna vicina, il monte Kurama. “Se non tornerò dopo ventuno giorni, venite a prendere il mio corpo e dategli degna sepoltura”, disse.
Salì quindi sul Kurama e raccolse ventuno pietre con cui contare i giorni. Ogni giorno avrebbe scartato una pietra dal mucchio e in questo modo avrebbe tenuto traccia del tempo. Nel ventesimo giorno non aveva ancora avuto alcuna illuminazione. Si apprestò quindi a scartare l’ultima pietra e disse tra sé e sé: “Ecco, ci siamo. O questa notte trovo la risposta, oppure non la troverò mai”. Durante la notte, all’orizzonte vide una sfera di luce venire verso di lui. Il primo istinto fu quello di spostarsi dalla traiettoria, ma realizzò che si sarebbe potuto trattare di quello che stava cercando, quindi rimase fermo per farsi colpire in pieno volto da quella sfera di luce.
Quando Usui riprese conoscenza, il sole era già alto nel cielo. Si accorse di essere pieno di energia e di forza: non era più esausto e affamato come i giorni precedenti. Iniziò allora la sua discesa dalla montagna e, feritosi a un alluce (a causa di un calcio contro a una roccia), istintivamente vi appoggiò sopra le mani. L’emorragia cessò immediatamente e il dolore scomparve: questa fu la prima guarigione con il Reiki.
Mikao Usui decise di usare questi poteri per aiutare gli altri. Trascorse i successivi sette anni nei quartieri poveri di Tokyo, guarendo i poveri e i malati. 
Dopo un po’ di tempo sviluppò i cinque precetti del Reiki, conosciuti come Gokai (li vedremo più avanti). Con questa nuova conoscenza, viaggiò in tutto il Paese, di villaggio in villaggio, fino alla fine della sua vita terrena.

Il Reiki è Energia Vitale Universale, è Amore Incondizionato
Il Reiki può essere usato per tutti gli scopi, condizioni e situazioni. Può essere usato in totale sicurezza in ogni momento, in ogni luogo, per qualunque cosa. È infatti una semplice ed efficace tecnica di riduzione dello stress, di rilassamento e di ripristino della salute fisica attraverso l’uso dell’Energia che permea l’Universo e costituisce il “mattone” fondamentale di ogni cosa vivente o inanimata, come ben ha descritto dalla fisica moderna.

L’energia del Reiki si fa strada verso le aree dove manca l’equilibrio
Questa energia può essere intesa come
  • Rei, Saggezza Spirituale: la parola “rei” significa universale, ma è una definizione molto generalista. Questo perché gli ideogrammi giapponesi, o kanji, hanno diversi livelli di significato e sono aperti a decine di interpretazioni – dalle più semplici alle più esoteriche. È normalmente accettato dai praticanti del Reiki il significato di “coscienza spirituale più alta” o “forza divina che tutto sa e tutto pervade” – quindi una cura per tutti i problemi e tutte le difficoltà.
  • Ki, Forza Vitale: presente in molte culture, è la forza vitale che scorre attraverso tutte le cose viventi. Ha vari nomi – è chiin cinese, pranain sanscrito, manain hawaiano – perché è stato identificato da tutte le culture. Il ki circonda e anima tutte le forme di vita, è la fonte primaria dei nostri pensieri ed emozioni, è forma e sostanza della nostra esistenza spirituale. Gli artisti marziali usano il ki nello sviluppo fisico e mentale. Gli sciamani, passati e presenti, hanno usato la medesima energia per lo sviluppo e la consapevolezza spirituale, così come per la guarigione e le manifestazioni. Il ki è impiegato da tutti i guaritori, a prescindere dalla loro disciplina.
Il Reiki è un regalo speciale da amare e da usare
Il Reiki si combina estremamente bene con tutte le altre tecniche, compresa la riflessologia, l’aromaterapia, la tecnica metamorfica, l’ipnosi, l’ipnoterapia, la terapia gestalt, la PNL e la guarigione con i cristalli, solo per citarne solo alcune. Inoltre si affianca in modo sicuro con le cure mediche ortodosse, in particolare l’assistenza sanitaria post-operatoria, aiutando ad accelerare il processo di guarigione naturale.

“Il Reiki è amore,
l’amore è interezza,
l’interezza è equilibrio,
l’equilibrio è benessere,
il benessere è libertà dalla malattia.”
Mikao Usui

 

 

SE NON HAI VISTO I VIDEO DELLA SERIE "CREA LA TUA REALTÀ", CLICCA QUI

SCARICA LA APP DI AREA51 PUBLISHING PER DISPOSITIVI APPLE

SCARICA LA APP DI AREA51 PUBLISHING PER DISPOSITIVI ANDROID